http://www.savda.it/
http://www.birramoretti.com/home.htm
http://www.klinica.it
 Il Rouge et Noir nasce nel 1971 da un'intuizione di quel pioniere della pallacanestro che è stato Catani Lugano che, primo di tanti validi dirigenti, capì il valore del settore giovanile.
Il segreto della continuità sportiva a livelli più o meno alti risiede nella cura con la quale la società, anche con nomi diversi, si è dedicata a sostenere la pallacanestro giovanile. La nostra è forse una realtà unica: essere ai margini dell'Italia ci ha "costretti", forti del nostro regionalismo, a coltivare i giovani rendendoli protagonisti anche in grandi società e in nazionale, com'è successo con i grandissimi Baldi e Pessina.
Durante gli anni '80 si concretizza il lavoro che porterà fino ai play-off per la promozione in B1, ma a metà del decennio scorso, a causa di complesse vicissitudini extra-sportive, la società sprofonda in Promozione. Il potenziale dei giocatori locali è così alto che in un paio d'anni riesce a riportarsi ad un livello degno del suo rango, disputando con i soli atleti cresciuti nel proprio vivaio i playoff promozione per la C1. A testimoniare la qualità del lavoro della società, oltre ai risultati della prima squadra, è la serie di ottimi piazzamenti conseguiti, con continuità negli anni, dalle nostre squadre giovanili nei vari campionati piemontesi.

Negli ultimi anni un importante rinnovamento anche negli ambiti dirigenziali ha permesso alla nostra squadra di raggiungere traguardi importanti, sfociati nella promozione in C1 nel 2005-2006. La successiva retrocessione non ci ha trovato impreparati, anzi ha dimostrato la solidità dell'organico e del gruppo dirigente che riesce ad allestire ogni anno squadre sempre competitive e all'altezza della nostra “ tradizione”.